Brutium Flute Ensemble – I concerti di Hello Music a Palazzo

Venerdi 24 giugno ore 18:30

Il Brutium Flute Ensemble nasce dall’idea di alcuni giovani flautisti calabresi. Ha scritto Leonardo Sciascia a proposito della tenerezza per il luogo natio: “Ho l’impressione che la mia nascita sia alquanto posteriore alla mia residenza qui. Risiedevo già qui e poi vi sono nato. Non può essere diversamente.”

È proprio il forte radicamento nel territorio ed il riconoscersi in una identità culturale nobile e ben definita che ha permesso ai componenti dell’ensemble di fondersi in un unico progetto. Il nome rievoca, come se fosse un ponte con il passato, quella che un tempo era considerata una delle civiltà culturalmente più avanzate al mondo e che oggi ha sete di svegliarsi e lo fa seguendo il suono di un flauto, che da sempre è la voce materna e primitiva di un’instancabile ricerca del bello che può ancora salvare il mondo.

L’ensemble è stato apprezzato dal pubblico e da numerosi compositori, tra questi alcuni appartenenti alla Scuola di Musica di Fiesole e dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, i quali hanno scritto brani inediti per questa formazione. Il repertorio tocca vari stili musicali: dal Barocco al contemporaneo, a testimonianza della grande versatilità dei componenti del gruppo.

Il gruppo si è definito da subito nei vari concerti effettuati nel territorio calabrese.

Programma

Prima parte:
M. Arena, “Kalavria” per flauto solo-fl. Valentina Marchese
(prima esecuzione assoluta)
George Friedrich HÄNDEL, The arrival of the Queen of Sheba;
Felix MENDELSSOHN BARTHOLDY, Saltarello da Sinfonia No.4 “Italiana”;
Modest MUSSORSGKY, Quadri di un’esposizione “Tour in 5 minuti” ;
Michele ARENA, Birds.
Seconda parte:
Pietro MASCAGNI, Intermezzo da Cavalleria Rusticana;
Ennio MORRICONE, Once upon a time in the West;
Astor PIAZZOLLA, Oblivion:
Astor PIAZZOLLA, Libertango;
Gioachino ROSSINI, Finale da Guglielmo Tell – ouverture.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.